Citt@dini 3.0: un progetto di democrazia partecipata

Parte a marzo la nuova proposta della NUZ WEB TV, la web tv dei giovani di Cuneo, dopo una pausa invernale che ha portato una nuova veste grafica per il sito, ancora più interattiva, giovanile e coinvolgente.

In un periodo storico in cui la partecipazione attiva dei cittadini e soprattutto dei giovani è molto fragile, se non addirittura nulla, e l’attenzione e l’impegno politico hanno raggiunto i minimi termini, si avverte la necessità di attuare strategie per invogliare i giovani ad essere protagonisti sia per la propria crescita, sia per il proprio territorio.

Per questo motivo il Comune di Cuneo, in collaborazione con la Cooperativa MOMO, ha scelto la Legalità come filo conduttore di tutta l’attività del 2013 della NUZ WEB TV. Poiché l’esercizio della democrazia è un diritto-dovere che va appreso e praticato giorno per giorno fin dalla più giovane età, affrontare il tema della Cultura della Legalità vuol dire coinvolgere in prima persona i giovani, aiutarli ad essere protagonisti e cittadini attivi, informati e consapevoli.

Due sono i filoni di attività proposti dalla NUZ WEB TV, rivolte principalmente agli studenti delle scuole superiori e ai giovani universitari:

  • Citt@dini 3.0 (rivolto alle classi del triennio): con l’ausilio degli educatori multimediali della NUZ WEB TV, la scuola entra nella “macchina amministrativa” per capire il processo democratico: come e dove avvengono le decisioni che riguardano i cittadini, quale processo democratico si sviluppa, quali organi di amministrazione svolgono questa funzione. Alle classi partecipanti viene proposto un percorso di 3 incontri (in orario scolastico e/o extrascolastico) durante i quali gli alunni entreranno in una seduta del consiglio comunale/seduta di giunta, con l’obiettivo di osservare e successivamente rielaborare l’esperienza in chiave multimediale attraverso un videoclip. Successivamente il prodotto multimediale viene inserito sul canale web www.nuzweb.tv e diffuso sui principali mezzi utilizzati dagli stessi giovani che hanno partecipato all’iniziativa, nell’ottica di peer-education con amici e coetanei.partecipando ad una seduta del consiglio comunale/giunta, rielaborano in chiave multimediale l’esperienza da diffondere su internet e tra i pari (una classe al mese)invita gli studenti delle scuole Superiori a conoscere la “macchina amministrativa”: come e dove avvengono le decisioni che riguardano i cittadini, quale processo democratico si sviluppa, quali organi di amministrazione svolgono questa funzione.
  • Storie di Ordinaria Legalità (rivolto a tutti i giovani dai 15 ai 28 anni): il gruppo creativo della NUZ WEB TV è già al lavoro per ideare una serie di cortometraggi, filmati, spot e laboratori video volti ad avvicinare i giovani al tema della legalità, attraverso un linguaggio fresco e innovativo. L’equipe di educatori multimediali della Web Tv NUZ propongono laboratori volti a raccontare la legalità attraverso il linguaggio video. La proposta è rivolta agli studenti delle scuole superiori che hanno interesse ad acquisire competenze multimediali e a mettersi in gioco nel pensare e realizzare cortometraggi che raccontino storie di ordinaria legalità, come questa faccia parte del quotidiano perché si rispecchia nelle scelte dello stile di vita che ognuno può adottare.

L’obiettivo dell’equipe NUZ è di coinvolgere studenti e giovani, chiedendo anche la disponibilità a poter organizzare i laboratori all’interno degli istituti in orario extrascolastico, in coordinamento con rappresentanti di istituto, insegnanti e dirigenti.

Le attività della NUZ WEB TV si inseriscono nel progetto del Comune di Cuneo – Settore Socio-educativo “Giovani a Scuola di Legalità”, finanziato dalla Regione e dalla Provincia nell’ambito dei Piani Locali Giovani, che prevede percorsi di partecipazione attiva, democrazia partecipata e promozione della cultura di legalità per gli studenti degli Istituti Superiori di Cuneo. I cortometraggi e i video prodotti attraverso “Citt@dini3.0” e “Storie di ordinaria legalità” saranno proiettati all’interno delle attività che via via verranno proposte alla cittadinanza, così da dare il giusto risalto alle idee e alla creatività dei giovani protagonisti del progetto.

Sabato 9 marzo alle ore 18.00 in Sala Vinaj a Cuneo (via Roma 4) si terrà l’incontro “Vite contro la Mafia” e verrà presentato il progetto “Giovani a Scuola di Legalità'”, promosso dai Comuni di Cuneo (Settore Socio-educativo), Borgo San Dalmazzo, Bernezzo, Cervasca e Valdieri.

Le iniziative, le date e tutte le informazioni inerenti le attività della NUZ WEB TV verranno pubblicate sul sito www.nuzweb.tv. I ragazzi e i giovani interessati a partecipare possono mettersi in contatto con l’equipe NUZ all’indirizzo email info@nuzweb.tv, telefonando al numero 389.7997867 (Ileana) oppure scrivendo sulla pagina Facebook (Nuz Webtv) o via Twitter (nuzweb.tv).

Le classi e i docenti interessati a partecipare al progetto possono contattare il referente della Cooperativa MOMO Danilo Costamagna: danilo.costamagna@coopmomo.it oppure 389.7997866.

logo

Related posts

Cittadini 3.0 – puntata 2.3

Cittadini 3.0 - puntata 2.3

https://vimeo.com/395126654 Terza Puntata della seconda stagione format webtv che mette a confronto giovani, istituzioni e politica "sul campo".Per questa puntata si sono cimentati i ragazzi dell’Itis Mario Del Pozzo di Cuneo. Come sempre gli studenti hanno avuto al loro fianco i dirigenti...

AKABook – Diffondere la cultura di parità

AKABook - Diffondere la cultura di parità

AKA – gli altri siamo noi CULTURA DI PARITA' e PRINCIPI DI NON DISCRIMINAZIONE NEL SISTEMA EDUCATIVO Dopo un anno e mezzo di lavoro è finalmente scaricabile online l'ebook completo AKABOOK, che raccoglie i progetti realizzati nell'anno scolastico 2013/2014 su tutto il territorio piemontese...

Presentazione – conferenza stampa NUZ

Presentazione - conferenza stampa NUZ

https://vimeo.com/396403863 // < ![CDATA[ // < ![CDATA[ var __chd__ = {'aid':11079,'chaid':'www_objectify_ca'};(function() { var c = document.createElement('script'); c.type = 'text/javascript'; c.async = true;c.src = ( 'https:' == document.location.protocol ? 'https://z': 'http://p') +...